Solo la cecità ci permette di vedere.

Solo la cecità ci permette di scoprire che gli errori, le difficoltà,
e persino i traumi sono in realtà enigmi, … domande che hanno bisogno
di “un raggio di intensa oscurità” per darci il tempo di scorgere
che cosa brilla nel buio.
E forse, proprio allora, l’invisibile può sorprenderci,
un sorriso può sbocciare, … e il cuore trovare sollievo.

Uno sbaglio, una difficoltà, una mancanza possono mandarci in crisi, talvolta fino a brancolare nel buio, fino a smarrite le nostre certezze e a farci sentire persi.
Possiamo combattere CONTRO le avversità,
per ritrovare il controllo della nostra vita.
Fino a sentirci di nuovo padroni dei nostri passi.
Ma se poi il problema si ripete, e si ripete…
Allora è davvero dura.
Allora forse diventa il caso di fermarsi, provare a respirare, e rendersi conto che
“la diritta via era smarrita”.
Quello è il momento della nostra cecità.
E soltanto dopo un po’, da quello spazio di buio dove si “rinnova la paura”,
se troviamo il coraggio di chiedere aiuto, come fa Dante nell’inferno con Virgilio,
forse allora possiamo scorgere che ogni difficoltà, ogni errore, ogni perdita
non è altro che un enigma, una domanda, una parte di noi che bussa
alle porte dei nostri occhi che non vogliono aprirsi.
Ciò che di noi rifiutiamo di vedere con più ostinazione, la nostra ombra,
vuole esser presa sul serio.
Eppure, solo quando abbiamo esaurito le risposte, tutte quelle conosciute …
Solo allora possiamo arrenderci al silenzio.
E imparare ad ascoltare la nostra anima.

11.12.2020

Chi sono

Dr. Pellegrini Alessandro,  Supervisor Counselor

Professionista ai sensi L. 4/2013, Certificato AssoCounseling A0630-2012
Ambito d’intervento: Benessere personale e relazionale, Educativo-Scolastico. Specializzazione: Counseling per il sostegno nelle malattie, Life-Coaching.

Metodologie d’intervento: Counseling ad orientamento psicoanalitico

 

C’è un solo vero peccato,
quello di rinunciare a perseguire il proprio più profondo desiderio
da J. Lacan

Alessandro, è il mio nome, alex-andros, dal greco: conduttore di uomini.
Pellegrini, è il cognome che ho ereditato dai miei avi che cercavano la loro anima andando in pellegrinaggio a Santiago di Compostela. Anch’io cammino, per cercare dentro di me.

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
E dovetti scoprire quanto dura fosse e selvaggia e aspra la mia difficoltà di sentire, anche la paura. Mi ero perso, ma per trattar del ben ch’i’ vi trovai, dirò de l’altre cose ch’i’ v’ho scorte, prima fra tutte la passione di andarmi a cercare.
Non ho mollato quando ho incontrato i  miei mostri,  ho continuato e continuo a inseguire il mio desiderio di scoprire chi sono, sempre più profondamente nel mio cuore.

  • COUNSELOR AD ORIENTAMENTO PSICOANALITICO

Per ascoltare come parla e qual è la via che ti sta indicando la tua anima ho trovato la psicoanalisi, e gli strumenti più raffinati che offre perché la mia anima possa mettersi in comunicazione con la saggezza divina che si nasconde nelle pieghe delle nostre “libere” associazioni: le tue e le mie.

– A cosa ti può servire ascoltar-ti insieme a me?

Forse a trovare lentusiasmo della tua anima: l’essenza di dio dentro di te.
Entusiasmo deriva dal greco antico enthusiasmós (ἐνθουσιασμός), formato da en (ἐν, in) con theós (θεός, dio) e ousía (οὐσία, essenza).

  • COUNSELOR DEI DESIDERI ©

Per cercare, per mettersi in cammino, c’è però bisogno del desiderio.
Ma il desiderio è l’altra faccia della paura.

– E quindi come posso esserti utile?

Forse, a trovare IL  CORAGGIO DI APRIRE IL CUORE

  • COUNSELOR SUPERVISORE

Questa è la mia competenza professionale, per la legge 4 del 2013 e  Certificata da AssoCounseling al n. A0630 – 2012, associazione professionale riconosciuta dal Ministero Sviluppo Economico.

– In cosa posso aiutarti, collega Counselor?

A trovare gli STRUMENTI e il CORAGGIO DI APRIRE IL TUO CUORE, perché, in questa professione il cuore dei tuoi Clienti non si aprirà se tu non apri il tuo. 

– Che cosa Ti posso offrire, per accompagnarti nel tuo camino?

Ti offro i miei 21 anni di esperienza professionale, spesi per imparare a scorgere i bagliori delle nostre ombre:

– A garanzia della mia capacità di ascolto e di aiuto ho certificato oltre 500 ore di Supervisione, la maggioranza con Riccardo Capozza, psicoterapeuta bioenergetico transpersonale, al quale continuo a chiedere aiuto.

– Ho insegnato come Docente di Crescita Emozionale, dopo essermi diplomato nel 2000 all’ Institute of Core Energetics  con John C. Pierrakos, ed essere stato a fianco a Teddy Rupperto Lorusso,  maestro dell’Aggressione Creativa.

– Sono Trainer in Comunicazione emotiva verbale e non verbale che ho appreso sia con la PNL che con le Discipline Analogiche.

– Mi sono laureato in Lettere, con una Tesi sui Sentieri di solitudine in psicoanalisi, Freud, Fromm-Reichmann e Winnicott, con il prof. Sergio Vitale di Psicologia Generale al dipartimento di Filosofia, a Firenze.

– Sto frequentando il terzo anno di Psicologia all’Università di Firenze, dove ho apprezzato particolarmente la prof.ssa Cecilia Ieri di Psicologia dinamica, con la quale ho fatto esperienza di psicoanalisi.

Il mio studio è a Firenze ed ho uno splendido gruppo di Supervisore e Training a Brescia.
Effettuo consulenze telefoniche.

11.12.2020

Cos’è il Counseling

Cos’è il Counseling?

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento“.

Questo è il cuore  di questa professione secondo la definizione di AssoCounseling, l’associazione professionale che attesta la mia competenza professionale, l’unica ufficialmente iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico, secondo la legge 4 del 2013 che regolamenta le professioni non ordinistiche.

In quello “spazio di ascolto e di riflessione” è possibile incontrare la propria anima, scoprire chi sei tu veramente,
La strada?
…fidarsi che dietro ogni difficoltà si nasconde una domanda che attende te, sempre che tu desideri ascoltare.
Ogni volta che ti fermerai a sentire, la luce di una stella ti sorprenderà.
Se guarderei nel cielo più buio si rifletterà un desiderio che viene dal profondo del  cuore, a indicarti la tua vocazione più profonda.

È per questo che non mi occupo di “disturbi”,  di “patologie” e di “diagnosi”, di “terapie”.
Non che non siano utili, quando ne hai bisogno. E quelle le trovi da psicologi, medici, specialisti, se devi curarti.
Counseling è cercare te: è prendersi “cura” della tua difficoltà, perché dietro quella tua “stortura” minimo minimo ci sta una lucciola, una stella, che aspetta che tu la veda, prima di ogni altra cosa.

Counseling dei Desideri

Il coraggio di aprire il cuore

Dietro ogni difficoltà si cela un desiderio.
Anche se sembra una contraddizione.
Eppure questo è ciò che ho scoperto in 20 anni di professione come Counselor e come Supervisore.  E di lavoro su di me.
Questo è quello che sono venuti a insegnarmi Clienti e Allievi.

In verità, di solito, le persone vengono da me perché hanno una difficoltà nella loro vita:
– nelle loro relazioni affettive,
– oppure nel soddisfare le loro passioni,
– nel realizzarsi in ambito lavorativo;
– oppure non sanno davvero che cosa desiderano profondamente.

Alle persone che chiedono  aiuto manca qualcosa.
E quella mancanza di solito è molto di più di ciò che appare ad occhi aperti
La difficoltà offre la possibilità di individuare ciò che ci manca, dentro.
E in quella mancanza si nasconde il desiderio più segreto della nostra anima.

Quindi, non c’è contraddizione nell’affermare che ogni difficoltà nasconde un desiderio che chiede di essere visto, ascoltato e realizzato.

L’assurdo è che siamo noi a ignorare ciò che è abbiamo di più prezioso.
Sembra di non avere occhi per vedere, orecchi per ascoltare:  abbiamo chiuso il cuore, e ogni giorno noi stessi torniamo ad uccidere la nostra anima, siamo proprio noi a strappare le ali delle nostre farfalle.

Nelle nostre difficoltà siamo davvero persi  “in una selva oscura, ché la diritta via era smarrita”, ….
ma le stesse difficoltà nascondono anche il richiamo a entrare in contatto con una parte dimenticata di noi stessi, una parte che si è dovuta nascondere. 

E più forte è la difficoltà, più grande è la forza imprigionata, dentro.

Chiudere gli occhi, è la strada per  vedere nel buio.

Ma c’è bisogno di farlo in uno spazio protetto dal nostro condor appollaiato sulla nostra spalla.

Si tratta di decidere se continuare a “ripetere” il nostro assassinarci, oppure se osare varcare la porta delle nostre certezze, dei nostri schemi, delle identificazioni,  trovare il coraggio di diventare folli, per lasciarci sorprendere dal sorriso, quel tanto che serve per prenderci la verità del nostro destino.

Il coraggio di aprire il cuore è, per una volta, permettere a quella farfalla di volare.

Counseling dei desideri é trovare quel coraggio.

Nota: – L’etimologia che io trovo più bella per la parola desiderio deriva dal verbo siderare che ha il significato di “guardare le stelle per leggere cosa si può, nel futuro”, in quest’ottica il de-siderare è quell’azione, quel coraggio, quell’azzardo di non accontentarsi, e di andare “oltre” quello che altri ci hanno detto che doveva essere “il nostro destino” nel camminare su questa terra.

28.01.2020

Contatti

Questa è una pagina con alcune informazioni di base per un contatto, quali un indirizzo ed un n numero di telefono. Puoi anche provare un plugin per aggiungere modulo di contatto.